La Parrot ascolta i suoi clienti

La nota azienda produttrice di droni professionali Parrot ha superato ancora una volta se stessa, immettendo nel mercato un sistema che facilita il trasporto del Bepop abbinato allo Skycontroller, per effetto di numerose polemiche scaturite da una serie di problematiche riscontrate dai suoi effettivi consumatori.

In effetti questa miglioria serve a garantire le qualità indiscusse di questo modello che però ha avuto numerose critiche per via della sua instabilità connessa alla necessità di trasportare il grosso radiocomando wi-fi che misura e pesa più del quadricottero stesso.

Ecco allora che gli ingegneri della Parrot hanno pensato bene di escogitare una soluzione capace di offrire ai possessori dei Bepop la massima sicurezza e stabilità. Ragion per cui l’azienda è riuscita a trovare un sistema o meglio un adattatore che chiunque potrebbe realizzare con una stampante in 3D (i file appunto sono disponibili su Thingiverse).

Ovviamente la notizia ha lasciato positivamente il segno nei possessori del modello che hanno così potuto riscontrare un certo ascolto dell’azienda nelle problematiche riscontrate nella fase di utilizzo del modello che resta senza dubbio, un prototipo di alta qualità. Per poter utilizzare questo ingegnoso adattatore, occorre semplicemente svitare l’antenna dello Skycontroller e metterla sulla parte anteriore, andando poi a fissarla con una clip stampata in 3D. A quel punto togliamo le eliche al Bepop con l’apposito attrezzo fornito in dotazione e incastriamo il telaio nella clip.

In questo modo le alette si dovrebbero posizionare nell’intercapedine esistente tra la parte superiore del Bebop e quella inferiore. Così ci troveremo di fronte ad un sistema compatto che può stare comodamente in uno zaino e pronto al volo in pochi minuti. In questo modo la Parrot non solo ha potenziato le qualità del suo modello ma anche inviato un messaggio ai suoi fedeli clienti, ascoltando le loro richieste e trovando nell’immediato una soluzione al problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *