Schermi pieghevoli: La tecnologia del futuro

La tecnologia dei schermi pieghevoli non è fantascienza e non è poi così lontana. Esistono già dei prototipi di dispositivi con loschermo che si può piegare.

La nuova tecnologia degli schermi pieghevoli

Non c’è molto da meravigliarsi per quanto riguarda questa tecnologia sugli schermi pieghevoli. Un tempo, rimanevamo meravigliati guardando la mitica serie di Star-Trek quando il capitano Kirk comunicava con il suo Tricorder. A quei tempi, il Tricorder era visto come un avanzatissimo dispositivo Tech senza nemmeno saperne delle sue effettive funzioni. Un dispositivo di comunicazione con sportellino che negli anni ’80 ci sembrava una tecnologia fantascientifica e irrangiungibile. Nel corso degli anni però, i telefoni cellulare a sportellino non solo sono stati realizzati e proposti sul mercato, ma sono anche già passati di moda.

Perché questa tecnologia

La Samsung è la prima ad aver intrapeso la strada verso lo sviluppo di questa tecnologia per i suoi dispositivi cellulare. Questi display non si potranno di certo piegare fino all’inverosimile, ma avranno un buon angolo di piegatura. Molti si chiederanno il motivo della scelta di voler produrre dei dispositivi mobile con questa particolare tecnologia. I motivi sono sostanzialmente due: Comodità e durata.

Comodità perché un dispositivo pieghevole che prende forma nella nostra tasca è molto comodo da poter portare in giro. Un iPhone da 5 pollici in tasca può risultare scomodo se per esempio ci pieghiamo ad allacciarci una scarpa. Questo permette inoltre, di poter realizzare schermi ancor più grandi riuscendo ad andare oltre gli standard dei cinque o cinque e mezzo di pollici. Proviamo ad immaginare un iPhone con schermo a 12 pollici che prima di infilarlo in tasca lo possiamo arrotolare o piegare come un foglio di giornale.

Un altro lato positivo del display pieghevole che non è assolutamente da sottovalutare è la durata del display stesso. A molti è successo che sfortunatamente il proprio iPhone gli sia scivolato di mano. Cadendo per terra, la rottura del vetro è quasi sicura. Sono stati aperti molti negozi in tutta Italia che si occupano della sostituzione del vetro degli iPhone. I display pieghevoli, potrebbero risolvere questo problema.

Quando saranno disponibili gli schermi pieghevoli

Come anticipato prima, gli schermi pieghevoli sono già una realtà ed esistono dei prototipi realizzati da parte di Samsung. Se non sono ancora in commercio, e anzi, attualmente escono ancora nuovi modelli del “classico” iPhone, è perché il costo di un singolo dispositivo con schermo pieghevole avrebbe un prezzo spropositato. Non si hanno attualmente molte informazioni sulla realizzazione di questi futuri dispositivi mobile se non che avremo notizie interessanti sulla loro probabile data di uscita solo entro la fine del 2016 o all’inizio del 2017. Quello che si sa, è che in realtà la realizzazione di questi schermi pieghevoli non è stata poi così difficile. Il difficile, come possiamo immaginare, è stato trovare i materiali che hanno potuto rendere pieghevole la batteria. Le celle della batteria, sono a stato solido, renderle ancor più piccole e realizzare una batteria con materiali pieghevoli non è stato assolutamente facile.

Altri impieghi di questa tecnologia

Si suppone che l’uscita dei dispositivi mobile con schermi pieghevoli sarà solo il trampolino di lancio per qusta tecnologia. I dispositivi mobile di oggi, come gli iPhone, non sono di certo stati messi in commercio direttamente come li vediamo oggi. Hanno subito aggiornamenti ed evoluzioni che li hanno portati alla tecnologia di come li vediamo oggi. Gli schermi pieghevoli, sicuramente seguiranno la stessa sorte. Si pensa già ai futuri e probabili impieghi che potranno avere. Proviamo ad immaginare una TV da solotto da 42 pollici, che per doverla spostare per un trasferimento da una casa ad un’altra, ci basterà semplicemente piegarla come un tappeto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *